• en
  • it
at_01

UN’ACCELERAZIONE ESPONENZIALE DEL CAMBIAMENTO: ACTIVATION WORKSHOP™

 

Nello sforzo costante di allineare la cultura alla visione e alla strategia, questa metodologia ci consente di impattare sul mindset e i comportamenti come mai prima d’ora.

È il momento CLICK: le persone maturano la consapevolezza che qualcosa è cambiato.
In loro e nel contesto che le circonda.

298

COS’È UN ACTIVATION WORKSHOP™?

I nostri Activation Workshop™ si basano su un modello di attivazione emotivo-cognitiva che orienta le persone in un percorso interattivo, dinamico e basato sulla co-costruzione di significati ed esperienze.

Ne derivano presa di consapevolezza, scoperta di nuovi punti vista, individuazione e condivisione di mete comuni, una marcata spinta all’implementazione e all’execution.

MM-31

COME FUNZIONA?

La metodologia prevede due diverse fasi di attivazione.
La prima lavora sul mindset, guida le persone a percepirne la concretezza e a dargli un’anima.
Si ridefinisce la scala di misura; si tocca con mano il gap tra la situazione desiderata e quella attuale. Si disegna un linguaggio comune, lo si traduce in esperienza e poi in rielaborazione attiva.

La seconda è destinata al consolidamento. I partecipanti si esercitano ad applicare il nuovo mindset, lo declinano nel loro quotidiano professionale, delineano nuovi standard, nuovi comportamenti, nuovi KPIs.
La trasformazione parte da qui.

309

PERCHÉ IL MINDSET?

Ciò che siamo e quello che otteniamo non è solo frutto delle nostre abilità e degli strumenti che abbiamo a disposizione, ma soprattutto del modo in cui ci approcciamo la realtà.
Il mindset è esattamente questo: un atteggiamento, un’attitudine che determina il nostro modo di reagire a una situazione o a un evento.

Lavorare sul mindset significa creare le premesse per un cambiamento sostenibile e per una legacy condivisa.

MM-16

SU CHE TIPO DI MINDSET SI PUÒ AGIRE?

L’Activation Workshop™ ci ha consentito di accelerare il passaggio da un defensive a growth mindset. Il primo è tipico di organizzazioni task-driven, guidate dalla paura di sbagliare, improntate a un lavoro in silos e a un atteggiamento difensivista. Il secondo è proprio di realtà aperte, dinamiche, capaci di un pensiero non solo incrementale, ma esponenziali, abili nel cercare opportunità piuttosto che scuse.
Diverse le declinazioni possibili: abbiamo guidato aziende a costruire un growth mindset nella loro apertura alla cultura digitale, nella costruzione di un approccio davvero centrato sul cliente, oppure nel consolidamento di un’attitudine premium, ossessionata da precisione, cura del dettaglio, qualità e creativa insoddisfazione verso la comfort zone.

terzogruppo-573

DA DOVE NASCE L’ENERGIA?

L’energia, il “propellente” del cambiamento, viene generata a livello individuale e collettivo grazie a un mix originale di stimoli, ambienti, esperienze che portano i partecipanti a muoversi costantemente nello spazio, a ragionare secondo le logiche del design thinking e a confrontarsi con testimonial e maestri capaci di far provare e far sviluppare (e non solo mostrare e spiegare) nuove abilità, nuove attitudini sensoriali e maggiore sensibilità.

CE8C9813

CHI È COINVOLTO?

L’Activation Workshop™ può coinvolgere tutta la popolazione, dal top management alla base, per creare l’energia che consente di attivarsi, acquisire più velocemente la consapevolezza del cambiamento e metterlo in pratica in una logica esponenziale.

Per questo motivo, la metodologia può essere applicata su un numero molto elevato di persone (arrivando a coinvolgerne fino a 600) che, anziché essere semplici spettatori, come spesso capita nelle sessioni molto numerose diventano i principali protagonisti del processo di cambiamento.
L’accelerazione esponenziale parte anche da qui. Il coinvolgimento di un alto numero di partecipanti sin nelle fasi iniziali evita lunghi processi di cascading e consente di imprimere velocità e impatto alla trasformazione.

Lo consiglierei per far sì che tutti capiscano e condividono gli obiettivi comuni; trasmette entusiasmo e voglia di cambiare.

HR Director

Bellissima esperienza che ha permesso di identificare iniziative migliorative per l’evoluzione del Gruppo.
Occasione inoltre per fare brainstorming con colleghi che a volte si sentono solo per telefono.

Head of BU

at_10